Array
 

PARCO DELLE STELLE Ed.ne 2018

PLANETARIO DI LOIANO 2018

PLANETARIO DIGITALE MOBILE

SCUOLA LE NOSTRE ATTIVITA'

Calendario eventi Sofos

<<  Luglio 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

I nostri filmati

Newsletter eventi

Partner Scientifici

Partner Istituzionali

 

Bologna: CineCasalone - VII° Ed.ne

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Il CineCasalone, l'ormai nota rassegna cinematografica all'interno del suggestivo cortile del Casalone, quest'anno giunge alla sua VII° Edizione. 10 proiezioni, da giovedì 18 luglio a martedì 24 settembre.

Prossima proiezione, giovedì 25 luglio, ore 21:30: Midnight in Paris, di Woody Allen (commedia, 2011, 100 min)

Midnight in Paris è il simbolo della filmografia recente di Woody Allen. Candidato a quattro premi Oscar nel 2012, il film si è portato a casa il premio per la miglior sceneggiatura originale. Film godibile e rivedibile quando si vuole.

Presenterà la serata Sandra Caddeo, dell'Associazione Documentaristi Emilia-Romagna.
Per il programma dettagliato dell'evento: scarica qui la locandina.

Il CineCasalone è presso il Casalone, in Via San Donato 149, a Bologna. È un evento gratuito, non necessita di prenotazione.

 

Bologna (Giardino G. Cervi): Terra/cielo e diritti di tutti

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Evento libero, senza necessità di prenotazione.

Per il programma dettagliato dell'evento: scarica qui la locandina.
   

Da sempre Sofos è attivamente impegnata per le scuole - e nelle scuole - di ogni ordine e grado, con un variegato programma di attività nell’ambito della Fisica e dell’Astronomia.

Alle classiche attività laboratoriali e in cupola (planetario digitale), da quest’anno la nostra associazione

propone un nuovo strumento divulgativo: la realtà virtuale, una tra le tecniche più all’avanguardia – nonché tra le più efficaci – nell’ambito della divulgazione scientifica.

Sofos propone tre progetti, con full immersion nella realtà 3D. Un’esperienza unica nel suo genere, affascinante e, allo stesso tempo, altamente formativa. Si tratta di una breve ma intensa attività in uno spazio virtuale, in cui l’utente può osservare liberamente diversi scenari con una visuale a 360°.

L’accesso a questo mondo digitale è reso possibile dai visori sviluppati appositamente per “vivere” all’interno dell’ambiente ricostruito. L’esperienza risulta quindi essere immersiva, grazie al fatto che la panoramica simulata è tridimensionale e agli occhi dello spettatore appare come reale.

Scarica qui il catalogo dei nostri progetti educativi 2018/2019.
   

   

News astronomica del mese

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Luglio 2019 - VITA SULLA TERRA, UNA NUOVA IPOTESI

L’origine della vita sulla Terra è a oggi un mistero per gli astrofisici. Ci sono numerose teorie in tal senso, molte delle quali cercano di spiegare come siano arrivati sul nostro pianeta gli elementi primari necessari alla vita: carbonio e azoto.

La teoria degli impatti meteorici, secondo la quale sarebbero state le collisioni di condriti carboniose – un tipo particolare di meteoriti rocciose – a portare i semi della vita sulla Terra, oggi è stata scartata. Il rapporto tra carbonio e azoto presenti nelle condriti, 20:1, non coincide con il reale rapporto che si riscontra sulla Terra, 40:1.

Un recente studio, condotto presso la Rice University (Huston, USA), suggerisce un nuovo scenario e una nuova teoria. Questi elementi fondamentali per la vita potrebbero essere stati generati per effetto del catastrofico impatto, verificatosi circa 4,5 miliardi di anni fa tra la proto-Terra e un oggetto delle dimensioni di Marte (Theia), che portò alla nascita della Luna. Per giungere a questa conclusione, il team di ricerca ha creato una simulazione dell'evento e ha poi stimato la quantità di carbonio e di azoto formatisi a causa delle alte pressioni e temperature.

   

La fisica di tutti i giorni

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Luglio 2019 - ANCHE I GATTI CONOSCONO LA FISICA

Gli amanti dei gatti hanno certamente sperimentato la sensazione che si prova a essere leccati dal loro animale. La lingua di queste simpatiche bestiole – e, più in generale, quella di tutti i felini – presenta, infatti, una caratteristica consistenza ruvida. Questa peculiarità è stata recentemente sottoposta a un serio studio, per cercare di capire la fisica che si cela dietro il meccanismo del grooming – la toelettatura – dei gatti.

Se osservata da vicino, la superficie linguale dei gatti risulta completamente ricoperta da minuscole protuberanze coniche, simili a spine acuminate, dette papille. Per scoprire il ruolo giocato dalle papille, un gruppo di ricercatori del Georgia Institute of Technology di Atlanta (USA) ha scansionato con la tecnica della Tomografia Computerizzata (TC) la lingua di sei specie feline: gatto domestico, gatto selvatico, puma, leopardo delle nevi, tigre e leone.

La TC ha evidenziato come le papille non siano esattamente dei coni rigidi, ma piuttosto delle palette ricurve, sdraiate all’indietro, con la parte concava rivolta verso la superficie della lingua. Una serie di capillari contribuisce, costantemente, a riempire di saliva ogni singola papilla. Durante l’operazione di pulitura del pelo, una contrazione del muscolo della lingua fa drizzare le papille e fa sì che la saliva in esse contenuta si riversi sul pelo. Dei video ad alta velocità hanno rivelato che, a ogni leccata, un gatto può depositare sulla pelliccia quasi la metà della saliva presente sulla lingua. È stato inoltre osservato che la lunghezza delle papille è tale da penetrare la pelliccia in profondità, fino alla pelle, contribuendo al raffreddamento corporeo, che solo in parte avviene grazie alla sudorazione (i gatti possiedono ghiandole sudoripare solo sulle loro zampe).

In futuro, il meccanismo del grooming felino potrebbe risultare utile anche a noi umani. Uno strumento simile alla lingua dei gatti – già in corso di sperimentazione – potrebbe essere usato per applicare fluidi o medicine su pelli particolarmente villose.
   

Protezione dati acquisiti dalla nostra associazione

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Ai sensi dell'art. 37, par. 7 del Regolamento (UE) 2016/679 - RGPD, si comunicano di seguito i dati di contatto del Responsabile della Protezione dei Dati (RPD) conservati presso la sede operativa della nostra associazione.

- Nome Cognome: FABIO STEFANELLI
- Cellulare: 347/0951016
- E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
- PEC: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.