Array

 

 

PLANETARIO DIGITALE

 

Cos’è il planetario mobile digitale

INAF OABO con Sofos mette a disposizione delle scuole e degli organizzatori di eventi Digitarium, un planetario digitale mobile con una cupola gonfiabile da 4 mt di diametro (adatta per le scuole e piccoli ambienti chiusi) e una cupola da 6 mt di diametro (per ambineti chiusi grandi). E' disponibile anche un gazebo da 5mt x 5mt in grado di ospitare la cupola gonfiabile da 6 mt di diametro.

La strumentazione è di proprietà dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Bologna, mentre la realizzazione di lezioni-spettacolo e il reperimento di divulgatori scientifici è a cura dell’associazione Sofos.

Digitarium è in grado di proporre animazioni, immagini e suoni ad effetto, una vera rivoluzione rispetto ai sistemi ottico-meccanici tradizionali; consente di realizzare proiezioni personalizzate rivolte a un pubblico generico in caso di eventi pubblici e a scolaresche in caso di inviti presso le scuole. Non mancano proiezioni ad-hoc per i più piccini, della scuola dell’infanzia.

Con Digitarium è possibile simulare il cielo e i principali fenomeni astronomici, con la guida di esperti divulgatori. Un vero e proprio laboratorio astronomico, dove chiunque può sperimentare le emozioni che la volta celeste è capace di suscitare. Utilizzando la tecnologia digitale è possibile non solo osservare il cielo alla scoperta delle sue bellezze, ma anche effettuare una esplorazione spaziale, sorvolando da vicino i pianeti del Sistema solare, nebulose, galassie, buchi neri. Nel piccolo universo ricreato da Digitarium, i visitatori hanno la possibilità di divertirsi ma anche di apprendere osservando e sperimentando direttamente i fenomeni astronomici.

 

Digitarium per gli organizzatori di eventi

Oltre a proiezioni a tema da concordare con gli organizzatori, Sofos ha a disposizione spettacolari documentari in full-dome che trattano temi astronomici di grande interesse: dai buchi neri alla ricerca di vita extraterrestre.

 

Digitarium per le scuole

È possibile realizzare proiezioni adatte a scolaresche di ogni ordine e grado, dalle materne fino alle superiori, collegi, istituti nautici, accademie e centri di formazione della Marina ed Aeronautica. I contenuti delle proiezioni possono essere concordati con gli insegnanti, in base ai programmi scolastici.

 

Esempi di argomenti differenziati in quattro fasce di età:

da 5 a 8 anni – da 9 a 11 anni

Quando il Sole va a dormire e arriva il buio, si parte a bordo di un’astronave, alla scoperta dei corpi che abitano l’universo, cercando una risposta ad alcune domande, quali: Quanto è grande il cielo? Cosa fa il Sole di giorno e di notte? Cosa sono i punti cardinali? Che cos’è la Terra
e cosa sono le stelle?
Attraverso la narrazione di un esperto e la proiezione di spettacolari filmanti e fotografie, i bambini verranno a contatto con lo spazio che li circonda.

 

da 11 a 16 anni – da 17 a 18 anni
Un esperto guider à i ragazzi nell’osservazione del cielo e dei corpi che lo popolano. Partendo dall’osservazione generale della volta celeste, i ragazzi impareranno ad orientarsi, a riconoscere alcune costellazioni. Nel corso di un viaggio al di fuori dell’atmosfera terrestre, saranno illustrati alcuni dei movimenti terrestri (rotazione, rivoluzione, precessione) e le loro conseguenze (ore diurne e ore notturne, stagioni e anno, spostamento della stella polare).
Si osserveranno da vicino alcune stelle, la Luna (con le fasi e le eclissi) e i pianeti visibili a occhio nudo. Si cercherà di dare una risposta alle domande più frequenti, come: Quanti e quali sono i movimenti della Terra? Ci si può orientare con le stelle? Quanto dista la stella più vicina? Quali sono le fasi del ciclo vitale di una stella? Cosa sono i buchi neri?
Per quanto tempo brillerà ancora il Sole?

 

Le quattro principali caratteristiche di Digitarium

Digitarium si avvale di un’ottica “fish-eye” progettata e costruita ad-hoc, in grado di coprire l’intera semisfera e offrire un’immagine mozzafiato della volta celeste, estesa per tutti i 180 gradi quadrati. Le immagini hanno una risoluzione di 4,3 pixel/grado, sono  brillanti, hanno colori incisivi e un ottimo contrasto.

Le cupole (da 4 mt e 6 mt di diametro) sono realizzate in tessuto polimerico ignifugo e sono in grado di ospitare da  20 persone sedute su cuscini (per la cupola piccola) a 40 persone con sedie (per la cupola grande). Il planetario Digitarium è conforme alle norme europee per la sicurezza e può essere montato all'interno  di una palestra o altra sala.

Digitarium nasce come unità mobile e con tale concezione sono state progettate anche tutte le fasi di montaggio e messa in funzione.

Digitarium offre avanzate funzioni per coinvolgere gli studenti o gli spettatori di tutte le età: ingrandire e identificare i vari oggetti, mostrare il moto dei pianeti, le costellazioni nelle varie culture, preparare delle presentazioni personalizzate di vari argomenti.

 

Durata degli spettacoli

Circa 40 min

 

Organizzazione dello spazio

Previo accordo con l’associazione, è possibile arricchire le attività al planetario con laboratori ed esposizioni di astronomia.

 

Gestione del pubblico

L’accesso al planetario viene gestito da un responsabile dell’associazione Sofos.

 

ASPETTI LOGISTICI

 

Ubicazione

Digitarium può essere installato negli ambienti dell’ente richiedente (aule, palestre; atri, cortili, piazzali). Tenendo conto delle dimensioni della cupola (diametro 4mt – altezza 2,6m per il piccolo e diametro 6mt - altezza 4mt per il grande) e della necessità di garantire al pubblico una adeguata areazione durante gli spettacoli, le dimensioni minime richieste all’ambiente preposto sono di 6mt x 6mt x 3mt per il piccolo e 8mt x 8mt x 4mt per il grande.

N.B.: Su richiesta del committente, Digitarium può essere allestito presso la sede della Sofos.

 

Limite al numero dei partecipanti

Cupola piccola. Bambini: max 25 posti - Adulti: max 20 posti
(a sedere su cuscini adagiati a terra).

Cupola grande. Adulti: max 40 posti, con sedie.

Giorni/orari degli spettacoli

Da concordarsi con il committente.

N.B.: Nel caso di scuole, la prenotazione giornaliera del planetario prevede 5 ore di attività.

Personale addetto alla divulgazione e all’accoglienza dei bambini

N.1 esperto divulgatore: si occuperà dell’aspetto divulgativo dello spettacolo (proiezione e illustrazione del cielo);
N.1 addetto all’accoglienza: aiuterà gli spettatori a indossare dei sovrascarpe prima dell’accesso al planetario.

Presenza di barriere architettoniche

Di per sé il planetario non presenta impedimenti all’accoglienza di pubblico diversamente abile. Qualora richiesto, è possibile l’accesso di carrozzelle, eventualmente riducendo di alcune unità il numero degli spettatori.

 

CONTATTI

Associazione Sofos – Bologna
tel. 051 4200984 - cell. 347 0951016
e.mail: info@sofosdivulgazionedellescienze.it