Trieste. Missione "Urania Carsica": raccolta fondi conclusa

| Stampa |

Ottobre 2013 - Si è conclusa la sottoscrizione avviata lo scorso mese di aprile da Televita, dal giornale "Il Piccolo" di Trieste e da Sofos.

La raccolta fondi a favore dei restauri di Urania Carsica, la stazione osservativa di Basovizza dell’Osservatorio astronomico di Trieste, ha portato a frutto un totale di 26.841,88 €.

La somma, raccolta su un cc bancario di appoggio intestato all'associazione Sofos, è stata consegnata agli organizzatori di Trieste.

 

Ricordiamo che l'avvio dei lavori di restauro era il sogno dell’astrofisica Margherita Hack che nel 1965, da direttore dell’Osservatorio astronomico di Trieste, creò dal nulla la stazione osservativa di Basovizza.

«Sentito il sogno della Hack - racconta Michela Flaborea, amministratore delegato di Televita - ci siamo subito attivati. Recuperare la cupola di Urania Carsica, per dedicarla alla diffusione della cultura astronomica, rappresenta una sfida culturale».